Centocinquantaduesima lezione. Il formato dei messaggi di una newsletter

Il formato dei messaggi della tua newsletter e’ sempre stato al centro di un dibattito che attualmente sembra essersi stabilizzato su dei punti abbastanza fermi.

In generale userai il formato che soddisfa gli obiettivi delle tua newsletter e la personalita’ dei lettori.

Ci sono due formati che si possono scegliere, il solo testo e l’html.

Un messaggio in solo testo e’ semplicemente un messaggio inviato composto solo da parole senza alcuna grafica.

Un newsletter in html punta molto sulla grafica e puo’ assomigliare molto ad una pagina web.

Messaggi in html

Dicevo del dibattito che era sorto riguardo all’invio di una newsletter basata sul solo testo oppure sull’html.

Molti sistemi di invio di messaggi email ancora adesso utilizzano le newsletter in html in un modo piuttosto errato.

Tuttavia ormai tale dibattito si e’ assopito nel senso che i messaggi in html sono soprattutto composti per i prodotti e/o servizi che vengono venduti ai consumatori finali, poiche’ la gente in genere ama i colori e la grafica.

Se decidi di sviluppare una newsletter in html, potrai utilizzare i modelli forniti dai vari software per formattare ed inviare i messaggi, oppure potresti acquistare un modello professionale di newsletter.

Ricorda di testare il tuo modello di formato in html per verificare come venga consegnato ai destinatari, utilizzando diversi software per email, come Hotmail, Google, Yahoo, MS Outlook, oppure Eudora.

Messaggi in solo testo

Se decidi di inviare la tua newsletter utilizzando il formato in solo testo, ci sono molti modi che puoi utilizzare per fare in modo che essi siano leggibili e gradevoli per la vista.

Alcuni di questi trucchi li ho appresi ricevendo i messaggi delle newsletter alle quali mi ero iscritto.

Ho percio’ preso i migliori che ho trovato e li ho riutilizzati per formattare i messaggi del mio corso in follow-up email.

Ecco una lista di 10 regole che ho applicato nel formattare i messaggi email in solo testo.

1 – interrompi le righe del tuo messaggio dopo 65 caratteri alfanumerici, compresi gli spazi vuoti.

Per compiere tale operazione con un solo clic del mouse utilizza questo software, che io uso ormai da piu’ di 10 anni, UltraEdit.

Formattando le righe in questo modo i destinatari potranno visualizzare le righe dei tuoi messaggi in modo corretto, altrimenti visualizzeranno una riga piuttosto lung e cio’ rendera’ oltremodo difficile la lettura dei tuoi messaggi in solo testo.

2 – Utilizza un carattere in grassetto per evidenziare titoli e sottotitolui, in modo da agevolare il lettore nella ricerca dell’argomento principale del messaggio.

3 – Lascia liberi due o tre spazi in termini di cratteri alfanumerici vuoti sul margine sinistro perche’ cio’ da’ un’impronta professionale.

4 – Utilizza una intestazione attraente.

Esistono molti modi per costruire intestazioni molto di impatto utilizzano i caratteri per i messaggi in solo testo.

L’intestazione dovrebbe anche fornire alcune informazioni relative alla newsletter, come numeo del messaggio, data, il tuo nome e l’url del tuo sito web, etc.

5 – Lascia una riga vuota tra i paragrafi, in modo da lasciar respirare il lettore, rendere la lettura piu’ agevole e di dargli modo di focalizzare piu’ rapidamente i caposaldi del messaggio che gli interessano di piu’.

6 – Non utilizzare mai piu’ di 5 o 6 righe scritte per paragrafo: percio’ questo punto si ricollega al precedente nel senso che dopo il blocco di righe scritte e’ meglio lasciare una riga vuota.

7 – Non creare i messaggi della tua newsletter con Microsoft Word, e poi non fare copia ed incolla del testo così creato, nel tuo editore di testi per la formattazione in solo testo.

Infatti potresti inserire del codice, che sara’ visualizzato nei browser dei tuoi lettori e non nel tuo.

8 – Utilizza liste contrassegnate da bullet point.

Le liste formattate in tal modo sono semplici da leggere e piu’ facili da comprendere.

Utilizza frecce, stelle, numeri, trattini, pallini, etc., nell’iniziare le righe del tuo elenco.

9 – Utilizza informazioni finali per caratterizzare i tuoi messaggi verso il pie’ di pagina, come le informazioni di contatto, il link di cancellazione, etc.

10 – Utilizza un indice se dovessi avere molte e distinte sezioni del messaggio.

In questo modo i tuoi lettori saranmno agevolati nel conoscere i contenuti del messaggio e si recheranno nel punto che interessa loro di piu’ invece di far scorrere inutilmente tutti i paragrafi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.