Menu

Home


In questo sito-blog potrai trovare degli interessanti riferimenti alla mia consulenza sulle strategie di marketing management.
 
Esse hanno per oggetto qualsiasi argomento che abbia a che fare con il marketing, dalle 4 p del marketing, prodotto, prezzo, distribuzione (place) e pubblicita' (comprensiva degli strumenti del direct marketing) per contattare e ricontattare coloro che avrai incontrato in una fiera, le aziende che avrai incontrato durante il tuo percorso lavorativo, i destinatari delle telefonate del tuo call center, i prospect che si saranno iscritti alla tua lista, in attesa di ricevere le tue comunicazioni ed i tuoi follow-up.

Tutto questo potrai processarlo secondo tempi ed intervalli opportunamente pianificati e calendarizzati, in base alla tipologia del potenziale cliente, che avrai categorizzato proprio allo scopo di dedicare maggiori risorse a coloro che sembrano maggiormente disposti a darti la loro fiducia.

Naturalmente la tua attivita' avra' il fine di convertire i tuoi prospect in clienti, e questi ultimi in clienti fidelizzati, in un'incessante lavoro di impostazione di contatti successivi che porti la tua azienda a raggiungere la piena stabilita' finanziaria.

Se non sei una ditta individuale, ma fai parte di un gruppo aziendale consistente, che cura anche il canale di marketing off-line, con il telemarketing ed unitamente ad una forza di vendita, che agisca sul territorio, i suoi strumenti e strategie andranno ad affiancarsi e ad integrarsi con quelli del canale del marketing on-line.
 
Troverai anche il riferimento a strategie efficaci di scrittura persuasiva che possono essere adottate da un qualsiasi blog.
 
Voglio introdurre il tema del Follow-up Marketing.

Quest'ultimo e' un canale di marketing rappresentato da specifiche azioni che tendono a contattare e ricontattare un target di potenziali clienti, o prospect, con i quali si sia avuto un primo approccio, comunque avvenuto, per convertirli in clienti.

Inoltre questo canale ha anche lo scopo di contattare e ricontattare i clienti acquisiti per convertirli in clienti fidelizzati, al fine di ottenere ulteriori vendite nell'intero periodo della loro esistenza (life value customer).

Il Follow-up Marketing rappresenta un insieme di strategie che possono essere utilizzate da un'azienda, attraverso i suoi specifici canali, che possono appartenere al settore on-line, oltre che a quello off-line.

E' la strategia di contatto per eccellenza, per ricontattare sempre e comunque tutti coloro con i quali si sia avuto un primo contatto, nonche' tutti coloro dai quali si sia avuto un primo acquisto, perche' il suo scopo e' quello di convertire il maggior numero di potenziali clienti in clienti, e questi ultimi in clienti fidelizzati.

Il Follow-up Marketing On Line e' una parte del Follow-up Marketing, ed e' uno strumento di direct marketing che viene utilizzato da operatori e professionisti del commercio on-line, perche' permette di elencare, descrivere e combinare in un mix di marketing avanzato, tutti quei processi telematici, che hanno lo scopo di contattare piu' volte un determinato target, attraverso le offerte inserite in messaggi email, in pagine web del tuo blog e nei social media.

Il Follow-up Marketing On Line ha gli stessi scopi
del Follow-up Marketing, ma utilizza essenzialmente gli strumenti dell'E-mail Marketing, onde si tratta esclusivamente di un'attivita' svolta on line.

Perche' si parla di E-mail Marketing?

Perche' tale strumento, attraverso i messaggi e-mail, da' all'operatore la possibilita' di comunicare offerte, promozioni commerciali ed interessanti informazioni al proprio target.

Inoltre e soprattutto puo' far sentire quest'ultimo, piu' che un mero interlocutore a cui vendere, come una persona al centro delle sua attenzione, in modo tale che quel target, indipendentemente da un'avvenuta vendita, potra' ricevere anche omaggi ed auguri in speciali ricorrenze.

Infatti il target, prospect o cliente che sia, deve sentirsi talmente soddisfatto da qualsiasi genere di trattamento ricevuto, in contatto, in vendita, o in ricontatto, da farsi veicolo lui stesso di un follow-up marketing automatico su suoi parenti, amici e conoscenti, attraverso il passaparola.

Ma come puo' essere utilizzato l'E-mail Marketing per assolvere alla funzione di Follow-up Marketing On Line?

Esistono essenzialmente due forme di E-mail Marketing.


La prima e' quella attualmente piu' in voga, ed e' costituita dall'invio di una serie di messaggi commerciali automatici precostituiti anticipatamente rispetto alla data del loro invio, e che si basano essenzialmente sulla vendita attraverso strategie di direct marketing, ma sempre con una certa accortezza e discrezione, per non stancare ed annoiare il proprio target.

La seconda, che e' quella piu' utilizzata agli albori dell'E-mail Marketing, consiste nell'invio di una serie di messaggi costituenti parti di una newsletter, la quale, nonostante una maggior caratterizzazione in termini di contenuti informativi, nondimeno potrebbe avere l'effetto di comunicare nuove offerte e promozioni commerciali.

Naturalmente cio' avviene ma in un modo molto piu' soft, rispetto alle strategie che si impongono nel caso precedente della vendita con il Direct Marketing, considerando che lo scopo principale dell'invio di una newsletter non e' tanto la vendita, quanto dare informazioni di settore al proprio target ed inoltre la creazione, l'affermazione ed il posizionamento del brand, nella mente dei clienti, dell'azienda che invia la newsletter.

La newsletter si differenzia nettamente dalla prima ipotesi perche' i suoi messaggi non sono precostituiti, e non potrebbero esserlo, altrimenti non si potrebbe piu' parlare di novita', e del resto essi sono inviati dopo che si sia riusciti a reperire degli interessanti contenuti informativi, relativi ad uno specifico settore, da inviare al target ad esso interessato.

Ma il Follow-up Marketing On Line puo' essere attivato non solo con l'E-mail Marketing, ma anche attraverso il Web Marketing.

Infatti si provi solo ad immaginare tutte le offerte visibili su pagine web, che utilizzano le strategie di back-end, del cross-selling, dell'up-selling, del down-selling e del bump-selling.

Con questi termini anglosassoni si vuole intendere una serie di offerte e di successive proposte, che si aprano in pagine web, e che mirino a vendere rispettivamente un qualcosa di complementare a quanto gia' acquistato, in sede di front-end o cross-selling, o a vendere un qualcosa di piu' completo rispetto alla precedente offerta, oppure un qualcosa di meno completo rispetto all'offerta originaria, ovvero un qualcosa che sia veramente conveniente in aggiunta all'offerta precedente.

Queste offerte sono molto efficaci perche', se si riesce a coinvolgere un utente, possono essere molto remunerative proprio perche' sottopongono il proprio target ad un continuo martellamento di proposte commerciali.

Tali modalita' di offerta saranno oggetto della mia consulenza di marketing a 360°.

Le due strategie menzionate, relative all'operativita' on line, delle quali la prima attraverso l'E-mail Marketing, e la seconda, per mezzo del Web Marketing, sono a volte piuttosto differenziate, mentre in molti altri casi fanno parte di un unico processo.

Infatti, nelle occasioni in cui le differenze sono marcate, in base alla prima il target viene individuato specificamente con dei dati, quali nome ed indirizzo e-mail, mentre con riferimento alla seconda si parla di offerte che vengono proposte ad un pubblico indefinito di utenti visitatori dei siti web.

Invece nei casi in cui si tratti di un unico processo che parta dall'offerta presentata in un messaggio e-mail, il quale contenga un link che conduca alla pagina web che specifica meglio tale offerta, tutto quanto venga presentato con ulteriori offerte viene sempre proposto a quel target ben individuato, con nome ed indirizzo e-mail, in quanto destinatario di quel messaggio e di quella pagina del tuo blog.

In queste ipotesi di differenza marcata tra le due strategie o di loro appartenenza ad un unico processo di vendita, nondimeno, si puo' sempre parlare di Follow-up Marketing On Line, perche' anche quando il target e' indefinito, il processo, consistente in piu' offerte on line, e' diretto a spingere all'acquisto un visitatore, il quale sia entrato in un funnel di vendita automatizzato.
 
Naturalmente questa introduzione incentrata sull'email marketing sembra che non renda giustizia al mio interesse per il marketing tout court, ma sto cercando di spiegare quanto il passaggio al marketing rappresenti un'evoluzione che mi dara' l'opportunita' di fornire dei servizi sempre piu' completi e nuovi alla clientela.

Che cosa posso offrirti con il presente blog?

Innanzitutto la mia conoscenza nel marketing, acquisita in un arco temporale che va dal 1996 all'anno in corso, il 2022.
 
 
 

Questo piccolo e-book e' stato recensito da Wmools.com, il quale nell'articolo l'Autoresponder: uno strumento di e-mail marketing, del 19 gennaio 2009, ha riportato che molte aziende hanno cominciato a usare l’e-mail marketing come strumento di promozione e comunicazione verso i propri clienti, fornitori, partner. 

Ma sono poche quelle che utilizzano strumenti avanzati come gli autoresponder per incrementare il business on-line, e ancora meno quelle che utilizzano strategie di Followup Marketing.

Di cosa stiamo parlando? di un sistema automatico che permette di gestire la richiesta di informazioni e la risposta automatica, con evidente risparmio di tempo (e soldi) e semplificando determinate attivita’. 

Se è vero che ci vogliono 7 messaggi in sequenza per trasformare un contatto in un cliente, ecco un mezzo per conquistare in maniera graduale la fiducia degli iscritti ad una mailing list, e trasformarli in clienti fidelizzati. 

Con un software autoresponder per E-mail Marketing è possibile inviare una serie di messaggi sequenziali o followup agli utenti che si sono iscritti a una lista. 

Il processo di invio e’ automatico perche’, dopo aver scritto tutti i messaggi della serie, ed averli inseriti nel programma autoresponder, il software li inviera’, dal primo all’ultimo, ad ogni nuovo utente iscritto.

Per chi desidera saperne di più è possibile iscriversi gratuitamente a un corso di 12 lezioni in 4 settimane (ogni lunedi, mercoledi e venerdi) e capire come funzioni e quali risultati possa portare uno strumento del genere.

Ma in seguito ho constatato che le implicazioni ed i contatti con tutto il mondo on-line e off-line erano tali che poco alla volta, nel tempo, l'originario Mini Corso sul Followup Marketing in 12 lezioni e' divenuto il Corso Avanzato Sul Follow-up Marketing On Line, che ha superato ampiamente le 600 pagine.
 

Il corso riportava tutte le strategie possibili ed immaginabili di offerta, in un confronto diretto ed immediato tra offerte portate al cliente attraverso il web ed offerte fatte di persona, nei locali dell'offerente oppure presso la sede del target.
 
In seguito SergioTraversa.com e il Corso Avanzato sul Follow-up Marketing On Line sono stati recensiti da WebWiki.it nel 2016! 
 

Attualmente quel corso avanzato sul follow-up marketing on line e' in attesa di un corposo aggiornamento.
 
E' in corso di redazione anche il mio Corso Avanzato sul Blog Marketing, che insieme al precedente possono rappresentare una base di formazione per orientarsi al web marketing, apprendendo come creare e gestire un blog. 
 
 

Inoltre, grazie a questo percorso iniziato dal settore del follow-up marketing, sono pervenuto allo studio appassionato del marketing management in ogni sua sfumatura piu' recondita.
 
Adesso i miei corsi non solo hanno la classica tipologia di un e-book, ma hanno anche  assunto la forma delle lezioni registrate vocalmente, e poi riassunte su slide, ma sono ulteriormente costituite da una vera e propria consulenza, che invece di insegnare inutile teoria, scende nel dettaglio pratico personalizzato, in base alle esigenze concrete del cliente,  in modo da renderlo indipendente, dopo un breve periodo di training e di assistenza on site, salvo gli aggiornamenti del caso, i quali richiedano un'ulteriore assistenza on site.