Un po’ di storia della posta elettronica

Come la posta elettronica, anche l’e-mail marketing puo’ anche essere considerato uno strumento che si evolve nel tempo, ma le sue principali caratteristiche possono essere considerate immutabili.

Per capire meglio questo concetto, faccio un riferimento al passato.

Prova ad immaginare come sarebbe stato il mondo se la posta ordinaria fosse stato l’unico modo per inviare le tue comunicazioni personalizzate per vendere i tuoi prodotti e/servizi.

Sarebbe stato in una situazione dominata da un sistema non molto efficiente.

Poiche’ i volantini commerciali dovevano essere stampati in grande quantita’ per ridurre i costi, in tale ottica di risparmi, il tuo messaggio avrebbe potuto essere personalizzato al massimo con il tuo nome o la tua azienda, quindi con una personalizzazione molto misera.

Chiunque avesse voluto pubblicizzare i suoi prodotti e/o servizi avrebbe dovuto pagare non solo i costi dei volantini e dei cataloghi da inviare, ma anche quelli dei francobolli o di tutti gli altri costi connessi al servizio postale.

L’imprenditore mittente doveva attendere un periodo di tempo per il ricevimento.

Questo periodo poteva arrivare anche ad alcune settimane, prima che l’ufficio postale potesse spedire tutti i plichi, ma questo periodo avrebbe potuto essere ancora piu’ lungo, perche’ bisognava anche attendere la rimozione della posta dalla casella e la sua lettura.

A causa di questi problemi connessi con il tempo di accesso alla lettura, le offerte inviate non avrebbero potuto mai essere personalizzate, o targettizzate in relazione ad un gruppo specifico di persone, e nemmeno avere una durata temporale, per creare il senso di urgenza.

In conclusione l’imprenditore non poteva sapere se l’invio postale avrebbe avuto efficacia ed impatto sui destinatari in termini di conversione in acquisti, a meno che non si fosse inserito sui volantini o nei cataloghi uno specifico codice promozionale.

In ogni caso non c’era alcun modo per sapere se la posta fosse stata ricevuta e poi letta.

Eppure un sistema tanto inefficiente e’ stato utilizzato ampiamente fino ai primi anni ’90, ed e’ stato l’unico modo per inviare comunicazioni di marketing, ed e’ stato gestito da un gruppo ristretto di imprenditori, che svolgevano operazioni di invio per conto di migliaia di aziende.

Ma comunque l’intero processo di invio era e continuava ad essere estremamente costoso, comportava inutili perdite di tempo ed enormi difficolta’ nell’analisi dei risultati delle campagne di invio postale.

Ma proprio all’inizio degli anni 90 ecco che arriva la novita’ della posta elettronica

E quindi l’e-mail divenne il principale strumento di comunicazione, sia personale che commerciale.

Infatti non molto tempo dopo la diffusione della posta elettronica come fenomeno di massa, l’e-mail marketing divenne un’area speciale a cui appartengono esperti in personalizzazione, segmentazione, frequenza di invio, importanza dei contenuti, e, cio’ che e’ piu’ importante, nel tracking dei comportamenti dei destinatari in termini di click through e di conversioni da meri riceventi in clienti paganti.

La posta elettronica nacque con internet, che venne creato nel 1991, con la pubblicazione di un documento del CERN, conosciuto come il New World Wide Web Project, anche se due anni prima qualcuno aveva creato i termini html, http, se non addirittura brevettato il termine e-mail.

Internet ha cambiato la nostra vita ed ha cambiato anche il modo di fare marketing.

Nei successivi dieci anni internet crebbe in termini del 100% annui, con riguardo soprattutto al traffico mensile utilizzato dagli utenti.

La crescita piu’ evidente avvenne negli anni 1996/1997.

Uno dei piu’ grandi benefici derivanti dalla crescita di internet fu la possibilita’ di specializzarsi e di diventare esperti nell’uso della posta elettronica per comunicare con le persone.

L’email era immediata, senza costi ed avrebbe contribuito alla velocizzazione delle comunicazioni da una parte all’altra del mondo, in un modo che nessuno avrebbe mai immaginato.

Tuttavia, fino al 1996, durante i primi anni di internet, l’email era disponibile solo per un ristretto numero di persone o gruppi.

Infatti veniva perlopiu’ utilizzata dagli studenti dei collegi per comunicazioni interne, attraverso account di collegio, oppure da impiegati di grossi gruppi finanziari o industriali, le cui comunicazioni email erano fortemente limitate, ed in certi casi addirittura i nuovi ISP, o internet service provider, imponevano l’utilizzo dell’e-mail specificamente da determinati computer forniti o supportati dall’isp stesso.

Quindi in quel periodo l’e-mail non era ancora libera.

Ma da 1996 l’e-mail non fu piu’ uno strumento limitato ad un ristretto gruppo di persone, ma divenne disponibile per chiunque.

Infatti quell’anno venne lanciato HoTMaiL, le cui lettere maiuscole tendono proprio a sottolineare lo stretto rapporto tra email ed il nuovo linguaggio HTML.

HoTMaiL fu il primo sistema di email basato sul web e subito dopo l’e-mail fu disponibile per chiunque avesse accesso ad internet, e questo non voleva dire che fosse disponibile solo per chiunque fosse in possesso di un computer, ma anche che poteva essere utilizzato anche da chi avesse accesso ad un computer presso un centro pubblico di comunicazioni via computer, o presso una libreria o un centro d’affari.

Essendo stato il primo a fornire servizi web based, si diffuse talmente che ancora oggi HoTMaiL riscuote un ottimo indice di utilizzo.

E Microsoft, che fu capace di vedere lontano, nel 1997 acquisto’ HoTMaiL, che divenne MSN Hotmail.

Attualmente il mercato mondiale dell’email web-based e’ suddiviso tra Hotmail, Google e Yahoo!

La nascita dell’email marketing

Ai suoi albori l’e-mail era uno strumento di comunicazione per scopi accademici e aziendali, ma poi e’ divenuta uno strumento di comunicazione personale tra amici, parenti e persino persone che non si erano mai incontrate nella vita reale!

Man mano che la gente iniziava a dedicare sempre più tempo all’utilizzo della posta elettronica come principale strumento di comunicazione, gli esperti di marketing si sono resi conto che le comunicazioni via e-mail erano il futuro delle comunicazioni di marketing e hanno iniziato a concepire l’utilizzo della posta elettronica come mezzo per comunicare efficacemente con i clienti.

L’email marketing, sin dai suoi primi giorni, presentava una serie di vantaggi sia sul marketing postale che sulle televendite, come una forma di comunicazione diretta al consumatore o diretta da impresa a impresa.

Oggi l’email marketing è una parte solida di qualsiasi piano di marketing mix e puo’ essere utilizzata efficacemente per far crescere il fatturato di una qualsiasi azienda di una qualsiasi dimensione.