Mission

La mia principale mission e' stata quella di confrontare tra di loro alcuni software, appartenenti al settore degli autoresponder cd self hosted, ovvero installati sul server dell'operatore che li utilizza in proprio, e di confrontare tra di loro anche alcuni software autoresponder, invece invece installati sul server dell'azienda che fornisce servizi di e-mail marketing ad operatori per il proprio utilizzo.

Tra quelli che si definiscono self hosted ne ho conosciuti almeno una decina.

E nel complesso, quando si trattava di software autoresponder di un certo livello, sono molto rari gli esempi di titolari e/o assistenti che si siano distinti per educazione, semplicita' ed onesta'. 

Tra le persone piu' gentili ed al contempo carismatiche, ho conosciuto, on line, un personaggio conosciutissimo in tutta la Scozia, titolare di una software house dedicata ai programmi per la gestione ospedaliera, di nome Neil Morgan, un vero gentleman, che ha creato dal nulla anche un software autoresponder, AutoResponsePlus o ARP3.


Ho utilizzato ARP3 dal 2007 al 2013, cioe' l'anno in cui Neil Morgan decise di lanciare l'upgrade di ARP3 ad una versione interamente in PHP, cioe' arpReach, che ho installato su di un server per altri 7 anni.

Nel 2015 Neil Morgan decise di vendere arpReach ad un certo Kevin Polley.

Il problema vero e' che quando un certo tipo di imprenditore, cessionario di un software, capisce che quanto ha pagato per averlo non e' costituito solo dal suo contenuto, ma anche dagli anni di lavoro, i sacrifici del cedente ed i suoi sforzi per essere stimato dalla sua clientela, il valore del software acquistato tende a diminuire proprio perche' si accorge di avere un ottimo prodotto, ma di non essere all'altezza dal punto di vista dell'impostazione del marketing, cioe' delle ralazioni umane.

Dato che si rendono perfettamente conto che cio' che hanno acquistato ha acquisito valore in quasi vent'anni di lavoro, ma capiscono di non avere il tempo di mantenere le relazioni commerciali, come le aveva impostate il cedente, e del resto devono recuperare il piu' alla svelta possibile cio' che hanno investito, sono costretti a fare degli errori notevoli.

Infatti dimenticano che, da un lato, i rapporti commerciali si stringono tra persone, anche se mediati dal computer, e che dall'altro, proprio perche' le persone sono piu' importanti degli strumenti venduti, dimenticano che il prodotto incide in un rapporto commerciale per il 7%, mentre il 93% dipende dalla persona che lo sta vendendo.

Ma a parte tutte queste problematiche insignificanti, la mia vera e propria mission e' basata su sei pilastri fondamentali:

1 – L’originario impegno, fin dal 2003, di fornire una consulenza, attraverso i miei blog/siti web, basata sul confronto diretto tra software per E-mail Marketing;

2 – La vendita di software e servizi internet di aziende residenti nei piu’ avanzati paesi anglofoni, in qualita’ di affiliato, anch’essa risalente al 2003;

3 – Il successivo interesse per il Follow-up Marketing e quindi per il Follow-up Marketing On Line, nato nel 2005, che rappresenta attualmente il mio core business ed al contempo una chiave di ricerca per la quale sono al vertice di Google su oltre 2.000.000.000 di siti web, con un blog che e’ altamente specializzato nel fornire tutte le informazioni necessarie a riguardo;

4 – La consulenza diretta presso il cliente, avente ad oggetto il Follow-up Marketing On Line.

5 – La costruzione di blog con WordPress.org, oppure con la piattaforma totalmente gratuita di Google Blogger, per conto di terzi, clienti, etc.

Anche Google Blogger non e' esente da critiche, ma perlomeno non spendi quasi nulla, per cui si potrebbe persino tacere.

6 - Si e' aggiunto un terzo pilastro, raccontare tutte le vicessitudini sopportate durante la mia parmanenza come cliente di HostGator.


1. Il confronto diretto tra software per email marketing

Questo confronto aveva per oggetto essenzialmente software autoresponder che forniscano ai potenziali clienti interessati, delle soluzioni pratiche ed immediate per farsi conoscere da un publico di aziende, quindi con specifico riferimento al mercato B2B, che sia altamente targettizzato, in funzione delle loro specifiche esigenze.

Dopo avere approfondito la conoscenza di decine di software autoreponder per Email Marketing sin da 2003, ultimamente il mio interesse si e’ orientato verso il confronto tra due programmi autorisponditori, e cioe’ arpReach, di Mutual Advantage, azienda inglese, e Email Marketer, prodotto da Interspire, azienda con sede in Australia.

Questo confronto ha condotto ad un risultato inaspettato, nel senso che fare un confronto tra questi due software e' stato perfettamente inutile, tanto sono diversi i target che li utilizzano.

Infatti i due software, pur essendo strutturalmente simili, si differenziano notevolmente in quanto in arpReach la sua funzione per eccellenza e’ quella di un autoresponder dedicato all’invio di una sequenza di messaggi email con lo scopo del direct marketing, quindi essenzialmente impostato sulla promozione e la vendita di prodotti e/o servizi.

Diversamente Email Marketer e’ stato concepito per campagne di E-mail Marketing, molto limitate nel tempo, e soprattutto per l’invio di newsletter e broadcasting.

Non che queste ultime due non possano essere inviate tramite arpReach, ma, dall’esame dei rispettivi manuali di istruzione, risulta come in arpReach la parte relativa all’autoresponder sia composta da decine e decine di pagine, mentre in Email Marketer alla funzione di autoresponder siano state dedicate solo due facciate, ed inoltre tale funzione non ha grandi possibilita’ di essere utilizzata con le attuali impostazioni, ed invece le campagne di email marketing sono rappresentate da un capitolo piuttosto corposo.

In definitiva sono due software che assolvono in maniera piuttosto efficace le loro funzioni specifiche che sono piuttosto diverse, senza bisogno di alcun confronto.

Poi il confronto tra i titolari ed amministratori dei due software non ha alcun senso perche' i produttori e i consulenti di Email Marketer viaggiano alla velocita' della luce, mentre invece non si puo' dire la stessa cosa per arpReach.

Tuttavia il mercato sta andando decisamente verso un'altra direzione, rappresentata dai software installati sui server proprietari di coloro che li utilizzano per fornire servizi di e-mail marketing alla loro clientela. 

2 – La vendita di software e servizi internet in qualita’ di affiliato

Attualmente tale attivita’ ha per oggetto la vendita di software e servizi forniti da piu' aziende.

Dopo alcune esperienze non molto edificanti mi sto guardando intorno alla ricerca di nuovi programmi piu' interessanti per il mio pubblico di visitatori.

3 – Il Follow-up Marketing On Line

Questo, che rappresenta il mio core business da circa 15 anni, e’ stato concepito sulla base di due attivita’ lavorative, di cui, una, svolta come agente di commercio, o meglio rappresentante alle vendite, in giro in automobile, e l’altra attraverso il computer.

Per quanto esse possano sembrare diverse, nelle specifiche funzioni di marketing sono essenzialmente simili, in quanto entrambe hanno come scopo la vendita attraverso delle strategie di marketing che si possono identificare in un solo concetto, quello del Follow-up Marketing.

Tale concetto racchiude due diverse forme operative.

Nella vendita off-line il follow-up marketing richiede che i potenziali clienti vengano visitati e rivisitati in modo che siano convertiti in clienti fidelizzati.

Lo stesso accade anche nella vendita on-line, la quale richiede che con i clienti potenziali si sviluppino delle campagne di follow-up, in modo che essi possano essere convertiti in clienti fidelizzati dopo l’invio di un certo numero di messaggi.

Questo in definitiva e’ il concetto principale che e’ alla base di tutto il mio blog.

4 – La consulenza diretta sul Follow-up Marketing On Line

La consulenza diretta presso il cliente, avente ad oggetto il Follow-up Marketing On Line potrebbe essere una soluzione efficace, rispetto alla semplice presentazione di contenuti e di discussioni sul mio blog, peraltro queste ultime non ancora attivate.

Infatti nel tempo mi sono reso conto di come il contatto personale renda molto piu’ facile per il potenziale cliente l’acquisizione immediata di quelle nozioni di base, per le quali egli possa trovare successivamente un valido supporto sul mio blog, in quanto e’ evidente che la mole gigantesca delle informazioni contenute possano disorientare il piu’ efficiente dei lettori, se affrontate senza un precedente contatto chiarificatore.

5 – La costruzione di blog con WordPress.org, per conto di terzi, clienti, etc.

La mia offerta di creazione di blog basati sul programma WordPress.org, corredata dalla conoscenza dei temi piu’ conosciuti e dei piu’ utili plugin, si basa su di una conoscenza ultradecennale di questo genere di website.

Dal punto di vista dei prezzi, questa offerta non puo’ essere valutata aprioristicamente perche’ i prezzi dipendono dalle esigenze specifiche dell’interessato, o potenziale cliente.

L’esperienza avuta nel settore dei blog, mi ha consentito di fare la redazione di un Corso Avanzato sul Blog Marketing, che sara’ inserito nel blog sotto forma di articoli, i quali rappresenteranno l’oggetto dei contenuti del follow-up di messaggi relativi al corso medesimo.

6 - Le mie vicessitudini con HostGator sono talmente complicate che forse sarebbe meglio dedicarvi una pagina a parte.