Visualizzazione post con etichetta Affiliazione e guadagno on-line. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Affiliazione e guadagno on-line. Mostra tutti i post

10 giugno 2021

Capitolo XIII - Follow-up e Affiliation Marketing. Seconda lezione - Verifica di un accordo di affiliazione proficuo

Adesso sai che l'affiliazione rappresenta la piu’ semplice e veloce scorciatoia per guadagnare on-line perche’ ti consente di risparmiare una gran mole di lavoro.

Infatti non dovrai complicarti la vita nel costruire siti e pagine web o nel creare i tuoi prodotti e/o servizi.

Dovrai avere un account collegato con la tua banca, o un account come Paypal per i pagamenti on-line, e/o le varie carte di credito!

In linea generale, se ti vengono pagate provvigioni dall’estero, nel caso in cui tu non raggiunga un ammontare di provvigioni di 5000 piu’ IVA, nel corso dell’anno, potrai agire in regime di procacciatore d’affari, mentre se la raggiungi dovrai avere la partita IVA o denunciare un’attivita’ on-line, perche’ le tue provvigioni per prodotti esteri venduti in Italia o all’estero, sono redditi tassati.

Se dal numero delle provvigioni a te pagate dall’estero (poiche’ potrai incassarle solo in banca) o in Italia, risultasse una tua attivita’ cospicua, allora sarebbe meglio che tu ti rivolgessi al tuo commercialista (ma se vuoi salvarti per sempre, potrai sempre creare la tua sede legale in altro paese piu’ conveniente, come ad esempio Malta), perche’ la materia e’ piuttosto complicata e non riuscesti mai a cavartela facendo ricerche su internet, dato che esiste un accordo specifico in materia, suggerito dall’ordine dei commercialisti, che di certo non vanno contro i loro interessi di casta.

Invece per le tue provvigioni per la vendita di prodotti italiani in Italia o all’estero, la casa madre italiana, in genere, potrebbe chiederti una semplice ritenuta d’acconto per la collaborazione occasionale, ma questo solo fino al momento in cui, nel giro di un anno, non inizi a guadagnare provvigioni oltre i 5000 euro piu’ iva.

Rivolgiti sempre ad un commercialista.

Quindi con l’Affiliation Marketing hai una grande opportunita’ per guadagnare on-line senza grande impegno.

L’Affiliation Marketing e’ uno strumento remunerativo di una semplicita’ assoluta, perche’ consente di suddividere il lavoro, (come l’iscrizione ad una lista o la vendita di un prodotto) per raggiungere un determinato risultato, tra affiliante ed affiliato.

Di solito e’ l’affiliante a sobbarcarsi la quasi totalita’ dell’impegno.

Mentre per l’affiliato e’ un compito veramente facile, perche’ non dovra’ creare un suo prodotto e/o servizio da vendere.

L’azienda affiliante ha sempre, oltre al prodotto, anche un sito web dove il suo prodotto viene presentato.

Un affiliato dovra’ solamente cercare di ottenere piu’ visitatori possibili e di indirizzarli al sito del commerciante affiliante oppure inserendo i link di affiliato nei suoi messaggi di posta elettronica, inviati ai suoi contatti.

L’affiliato sara’ poi compensato per ogni vendita, con una commissione in percentuale.

Percio’, normalmente un affiliato inserira’ nel suo sito i link per indirizzare i visitatori all’affiliante, oppure un modulo o una squeeze page, per iscrivere il visitatore ad una lista, al fine di inviargli uno o piu’ messaggi, anche in follow-up, contenenti i suoi link di affiliato.

Vedremo nel proseguo quale tra queste due alternative sia la migliore per massimizzare i propri guadagni dall’Affiliation Marketing.

Peraltro potrebbe accadere che, nonostante la semplicita’ dell’Affiliation Marketing e gli sforzi compiuti, non si ottenga alcun successo, cioe’ non vi siano vendite.

Questo, in linea di massima, puo’ dipendere da due cause principali:

1)  il produttore e/o venditore affiliante non sa scrivere una pagina di vendita di successo.

2)  l’affiliato non e’ in grado di individuare l’affiliante piu’ idoneo o non e’ in grado di ottenere dei visitatori.

Abbiamo visto che mentre l’affiliato dovra’ solo raccogliere i visitatori, l’affiliante ha il compito piu’ oneroso di trasformare in acquirenti i visitatori indirizzati dall’affiliato, e cio’ puo’ essere fatto solo in presenza di una buona pagina di vendita.

Tutto cio’ rappresenta la meta da raggiungere, come in un team ben organizzato ed affiatato.

Ma se un affiliato non riesce ad avere visitatori e/o l’affiliante non e’ capace di convertire i visitatori in acquirenti, perche’ non sa scrivere una pagina di vendita, entrambi non guadagneranno nulla!

Supponiamo che tu sia un affiliato che riceva molte visite, per cui potresti essere ambito da uno o piu’ affilianti.

Se questi non sanno scrivere la loro pagina di vendita, i tuoi sforzi di affiliato saranno nulli a causa della loro incompetenza.

Abbiamo visto che la vendita vera e propria viene conclusa dall’affiliante e cioe’ e’ lui ad essere deputato alla trasformazione dei visitatori in clienti.

Per fare questo l’affiliante si serve di una pagina di vendita che rappresenta lo strumento piu’ importante in un processo di marketing, perche’ ha lo scopo di vendere!

Se la pagina di vendita e’ stata creata con tutti i crismi necessari, vi sara’ un’alta percentuale di conversione di visitatori in acquirenti, quindi vi saranno piu’ vendite e maggiori saranno i guadagni dell’affiliante e dell’affiliato.

Ma se la pagina di vendita non funziona, l’affiliato non guadagnera’ nulla, nemmeno se, per ipotesi, venisse promesso il 100% di commissione!

Nel caso di investimenti promozionali, ad esempio con Google Adwords, l’affiliato non riceverebbe nessun ritorno economico dall’investimento in pay per click, perdendo tempo e danaro.

Per essere sicuri di guadagnare dall’Affiliation Marketing bisogna accertare che i prodotti che si vogliono promuovere siano supportati da pagine di vendita di alta conversione!

Una pagina di vendita e’ in grado di ottenere un’alta conversione da visitatori in acquirenti quando contiene:

1)  nell’intestazione una frase di impatto che catturi l’attenzione e susciti la curiosita’ dei visitatori;

2)  un sottotitolo con simile efficacia;

3)  delle soluzioni che chiariscano ogni dubbio, facendo leva sui benefici ottenibili dal prodotto, piuttosto che sulle sue caratteristiche tecniche, e che portino direttamente all’acquisto, e che siano contrassegnate da una serie di “bullet”;

4)  i testimonial dei clienti soddisfatti!

Se sono presenti tutti questi requisiti e’ molto probabile che si sia in presenza di una buona pagina di vendita ed allora potrai scegliere senza problemi di affiliarti per la vendita di quel prodotto.

Naturalmente potrai ricavare il tasso di conversione e calcolare il ritorno dall’investimento solo dopo aver promosso quel prodotto sul tuo sito o nei tuoi messaggi sequenziali in follow-up.